“La macchina da presa sembra respirare”

Il Manifesto